26 marzo 2009

tOOtto qua. (tOOitter mode)

Mercoledì e giovedì ero a Roma.
Domenica e Lunedì ero a Catania.
Ieri e oggi ero a Montecatini.
Stasera e fino a venerdì sono a Roma.
Domenica e lunedì (mattina) sarò a Bologna.
Lunedì (pomeriggio) e martedì sarò a Brescia.
Mercoledì e giovedì sarò a Torino.
Da venerdì al martedì dopo sarò a Roma.

tOOtto qui, nient'altro.
Cioè molte altre cose, ma robe mie.

16 marzo 2009

Lacca boia

In genere non linko articoli di altri blog (no, non è snobismo, è che ci son già loro, appunto), ma dopo la recente (felice) scoperta di questo Emanuel Negro che ormai da due mesi apro venti volte al giorno più o meno il ritmo col quale aggiorna perché non ne sbaglia uno, non posso che seguirlo là dove i confini stanno mostrando ormai senza vergogna il baratro.

C'è, infatti, con l'art.45, comma 1, lett. f, l'introduzione dell'obbligo per gli stranieri di presentare il permesso di soggiorno per accedere a provvedimenti di stato civile, contrariamente a quanto stabiliva il comma 2 dell'articolo 6 del D. Lgs. 286/1998 che esentava lo straniero da tale obbligo. Cosa comporterà nella pratica? Semplicemente che gli stranieri irregolari non potranno più registrare all'anagrafe la nascita di un figlio, con tutto ciò che ne consegue. Ogni bimbo sarà privo di identità, apolide e senza nome, cioè non esisterà. Sarà per sempre esposto ad ogni genere di difficoltà ogni volta che si troverà ad avere a che fare con la burocrazia, non potrà accedere all'istruzione né all'assistenza sanitaria e, ovviamente, essendo invisibile, non esistendo,sarà più facilmente esposto ad ogni genere di abusi e pericoli.


Poi preso dallo sconforto il ddl me lo sono letto tutto e sono giunto alla conclusione che forse un lato positivo ce l'ha.
Questo paese diverrà progressivamente un posto dove gli stranieri avranno realmente paura di stare e il tenersene alla larga, forse, sarà il modo migliore per proteggerli.

Poi, per ridere anche un po'.
Oltre a stabilire il carcere per chi scrive "Lollo loves Lolla" sull'autobus (sarà rumeno, Lollo, sicuramente), il ddl si occupa anche dell'incredibile emergenza spray.
Fino a 1000 euro di multa a chi vende vernici spray non biodegradabili ai minorenni.

Ora fatevi un giro intorno alle scuole d'arte e di grafica, contate i colorifici e fatevi due risate pensando alle menti illuminate di questo governo che tanto vi eccita.
Se poi avete figli iscritti a quelle scuole (ogni riferimento...:)) preparate i risparmi, perché da domani il costo delle biodegradabili, uniche vendibili agli studenti dal primo al quarto anno, naturalmente triplicherà (e già prima, almeno quando l'ho fatta io era così, per sostenerei costi del materiale delle scuole di grafica serviva un mutuo)

Ma è per la sicurezza, è contro la violenza, è per difendere le nostre donne.
Cioè, dico, lì dentro l'han scritto, c'entrerà la sicurezza delle nostre donne.
Forse vogliono colpire la lacca, vai a sapere.

10 marzo 2009

sDoganamento

Ora che tutti i giornali e tutte le tv chiamano il tizio "Biondino", si può finalmente anche chiamare Berlusconi "PsicoNano" senza veder partire le solite lamentele?

Nomignolo per uno, nomignolo per tutti, no?

Tipo che un giornalista con le palle dovrebbe incrociarlo per strada e formulargli la seguente domanda:

"Ehi PsicoNano, fino a quando l'Er Monnezza de la città der Fascistello ex amico di Er Pecora non riuscirà a trovare la prova schiacciante per dire che è stato il Biondino, non potremmo buttar lì un dubbio pure sul Negretto, sul Terroncello, sur Tagliola e la cumpa della disco?"


Un paio di puntate Vespa le mette in piedi in mezz'ora.
Già mi vedo il titolo sul ledwall:
"Quando i terroni erano biondi, gli ebrei avevano il naso grosso e Clarabella era una vacca(cit)"

6 marzo 2009

Nostro Onore (TriBruno strikes back)

Sono stato riconvocato dal magistrato.
La stessa dell'altra volta.

Alla fine del mio dovere ha voluto prendersi la libertà di sgridarmi per il mio esser stato causa di un triplo rinvio poiché agli ultimi due non mi sono presentato e ha dovuto mandare i carabinieri a prendermi.
Le ho ricordato che avevo giustificazione documentata come legge mi concede e che a creare il terreno per il secondo e il terzo rinvio è stato il fatto che il primo, al quale mi presentai, fu causato da uno sciopero col quale lei si disse concorde e che per questo motivo la causa del secondo e del terzo dipende principalmente da quella del primo, che lei sosteneva e considerava valida e legittima.

Quindi di non rompere, quindi "se vuole ricordare a me le mie colpe, lei si prenda prima le sue, visto che ha cominciato prima".

Mi son girato e ho visto l'avvocato nascosta sotto il tavolo.

Posso andare?
Sì sì vai vai.

Grazie.
E pure vaffanculo.

4 marzo 2009

Twilight zone

Mi sono appisolato un attimo e ho sognato che stava andando in onda una puntata di Porta a Porta studiata per trasmettere un solo preciso messaggio:

Se vi fidanzate con un extracomunitario, è statisticamente più alta la possibilità che vi spaccherà le ossa.

Nelle seguenti varianti peggiorative:
1) Se ve lo sposate proprio, almeno fatelo in chiesa, perché in moschea poi le regole sono le loro e sono cazzi.
2) Se ci fate un figlio, ve lo rapirà e lo porterà nel suo paese dove avrà l'appoggio del suo governo dove hanno le leggi secondo le quali voi donne non valete niente.

Ho sognato questo, un incubo, due ore di casi umani a rimpolpare una tesi che aveva bisogno di molti casi a far statistica (ché si sà, la filosofia del Porta a Porta è che se per due ore vedi una cosa, significa che hai visto il 100% di una cosa)

Ho sognato che c'era anche Crepet che, a un certo punto e a seguito di un sondaggio che ha comunicato che "La maggior parte degli italiani non è contenta se la figlia si fidanza con un extracomunitario", ha voluto moderare un po' dicendo che forse si stava un filino esagerando con la trasmissione e ha chiesto alla Mussolini se era disposta a fare lo stesso sondaggio facendo la stessa domanda ma mettendo quell'extracomunitario di George Clooney come candidato e che si è sentito rispondere "Non banalizzare, stiamo parlando di extracomunitari mica di George Clooney!"
Ho sognato che Crepet non le ha risposto perché ci ha messo dieci minuti a capire che il senso della risposta è che per la Mussolini extracomunitario è sinonimo di neGro ma lui non è stato abbastanza veloce per battere a rete.

Ho sognato che c'era la madre alla quale il compagno ha portato in Siria il figlio e che non riesce a riaverlo perché le leggi Siriane dicono che dopo i 6 anni il figlio è proprietà del padre e la madre ciccia e quindi alle aggravanti di cui sopra si è aggiunta la
3) "E se poi è siriano non conterete proprio niente quindi attente ai siriani"

Ho sognato due ore di trasmissione così, con un avvocato matrimonialista che (invano) ha cercato di interrompere ogni tanto per dire che forse trasmettere il messaggio che sposare un extracomunitario porta nella maggior parte dei casi grossi cazzi perché sono violenti e hanno alle spalle governi arretrati non è proprio dire la verità perché lui ha un sacco di amici sposati con stranieri che sono più che felici e che al contrario passa le sue giornate di avvocato a occuparsi di centinaia di famiglie che si devono difendere da italianissimi mariti violenti e delinquenti.
Sognavo che veniva zittito ogni volta.

Ho sognato che si è aggiunta anche la puntuale allerta rumena ma questa volta femminile sotto forma di badanti che sposano i vostri nonni per portarsi via il patrimonio dei nipoti, l'Italia è piena e via con i numeri tirati a caso a colpi di centinaia ma vigliacco se seguiva uno straccio di fonte.

Ho sognato che l'ultimo intervento è stato di un italiano che per vent'anni si è visto negare gli incontri con la figlia che la sua compagna si era portata via in Svezia, perché secondo i tribunali svedesi la cultura dell'italiano avrebbe costituito problema per la crescita educativa della bambina e per questo la proteggevano dall'influenza di quella cultura tenendogliela lontana.

Ho sognato Vespa sbigottito chiedere con occhi strabuzzati di ripetere perché temeva di non aver capito bene se davvero i tribunali svedesi non gi facevano vedere la figlia perché ritenevano la cultura italiana pericolosa per la bambina.

Ho sognato la Mussolini che chiudeva la trasmissione urlando:
"Questo è RA-ZZI-SMO!"

Mi sono svegliato giusto un attimo prima di sentire "questo" quale e son rimasto col dubbio e stralci di immagini oniriche della trasmissione insufficienti per togliermelo.

Minchia come ci stiamo riducendo.

1 marzo 2009

Ronda su Ronda

Voi poveri stupidi non capite il reale valore dell'impatto risolutivo che le ronde istituzionalizzate dal governo avranno sul problema degli stupri e per questo, solo per questo, vi ostinate a criticarle invece che rilevarne onestamente l'efficacia.

Ora che centinaia di esaltati col cazzo in una mano e il manganello (pardon, torcia per il pattugliamento notturno ma guarda caso portata pure di giorno) nell'altra finalmente scendono nelle strade a sprangarsi tra loro nell'attesa di neGri ubriachi ai quali spaccare le ossa insieme, centinaia di donne finalmente non li avranno più in giro per casa a sfogarsi su di loro e sulle loro figlie.

Perché è vero che non si può mettere un militare dietro ogni bella ragazza, ma è altrettanto vero che già togliere un esaltato da davanti alla propria famiglia, statisticamente a qualcuna di quelle ragazze il problema lo risolve.


video

(fonte)