11 dicembre 2013

Testi di cazzo

La mia nota avversione al mondo grillino sarebbe già sufficiente per rendere superfluo il mio precisare il perché in questo momento mi auguri l'esercito e la soluzione entro l'alba, ma non bastasse quanto fino a oggi detto ci aggiungo pure, restando poi di fatto dentro l'area della mia critica al grillismo, che a fermare gente che la scrittura di comunicati politici che contengano la parola "Popolo" non ritiene necessario affidarla a qualcuno che abbia almeno la terza elementare, mando carri armati e sfollagente fino a che non gli abbiano tutti azzoppati a vita.

Questa roba qua sotto, questa roba qua su saracinesche chiuse con l'intimidazione, è quello di cui da un paio d'anni vado cianciando a tutti quei cazzoni che conosco che hanno votato Grillo.
Io spero che un po' in questi giorni si stiano vergognando.



7 commenti:

  1. totalmente d'accordo.

    ma, d'altronde vogliono bruciare i libri ... cosa pretendi ...
    http://www.giornalettismo.com/archives/1261189/ai-forconi-i-libri-non-piacciono/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da qualche parte avevo scritto una roba lunghissima su questo fatto che la bassa scolarità è la leva necessaria per attivare il meccanismo aggregante sul quale si sta fondando il genovese movimento...devo ricordarmi dove e quando così me lo rileggo e mi applaudo da solo.

      Elimina
  2. Eh, finché non GLI avremo rispediti tutti quanti da mammina a calci nel chiulo non si potrà star tranquilli.
    E marò quanti sono: vengono fuori dalle fottute pareti, anche dalle pareti più insospettabili.
    Quanto alla vergogna, quelli che erano in grado di vergognarsi son già lì da mo' in ginocchio sui ceci secchi, e quanto agli altri mi chiedo cosa debba ancora succedere perché s'accorgano di quello che hanno combinato e corrano a comprarsi un sacco di ceci secchi da 3 quintali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì in effetti sull'inutilità del suggerimento al vergognarsi c'ho pensato dopo...
      Anche perché tutti quelli che conosco che si sono avvicinati al guru genovese affascinati dalle sue intelligentissime soluzioni e democraticissimi obiettivi, sono caratterizzati da una marcata, per quanto in molti casi non riconosciuta, impronta fascista e autoritaria.
      Ovvio che se non la riconoscevano prima, o nel caso in cui l'avessero riconosciuta non abbiano sentito l'esigenza di prenderne le distanze, oggi è giorno di trionfo e non certo di vergogna dato che 'sta roba delirante che sta avvenendo è esattamente ciò che li ha attirati così tanto del progetto 5stelle.

      E quindi è inutile auspicare vergogna, essendo di fronte a un vero e proprio Comma22.

      Elimina
    2. Ma, e ancora più triste, l'incapacità a vergognarsi può nascere anche da un'ostinata incapacità a *vedere* le cose come stanno.
      Una mia (purtroppo ormai ex) amica che attualmente milita nelle fila del guitto in un consiglio regionale era il tipo che si sarebbe ritratta inorridita da qualunque sospetto d'ideologia fascista, e se ne ritrarrebbe con uguale orrore anche adesso, se solo riuscisse a vederla, quell'ideologia lì.
      Per dire, quando è successa la faccenda dell'emendamento pel reato d'immigrazione clandestina, la mia amica (quella che conoscevo io) si sarebbe schierata d'istinto per l'abolizione di quel reato e pensavo che la squallida faccenda delle esternazioni del guitto sull'argomento le avrebbe fatto aprire gli occhi sulla realtà.
      Illusa (io)!
      A dispetto di tutto era lì che postava propaganda politica su faccialibro, pubblicando proprie foto assieme al crimi (e se ci si fa fotografare col crimi e non si è ritratti nell'atto di stargli sputando in un occhio (o di tentare virtuosismi per sputargli in entrambi con un unico tiro) per me la questione è chiusa e non c'è altro da dire).
      Su 'sta vergognosa storia dei forcaioli son praticamente certa che quelli che non vogliono vedere la realtà (ma preferiscono continuare a credere a qualcosa perché desiderano che quel qualcosa sia vero) stiano pensando che la protesta serva ad eliminare il marciume e ad aiutare le persone, e che i giornalisti stiano raccontando un sacco di palle sull'argomento per fare il gioco dei politici (che ovviamente son tutti brutticaccapupù, savasandìr, soprattutto il partito che sappiamo).
      Che avvilimento.

      Elimina
  3. Risposte
    1. non ho capito la domanda

      Elimina